DSCN7265 (2)Articolo di Franca Galeazzi tratto da ticinonotizie.it - E’ Maria Luisa Busti la protagonista del terzo incontro della rassegna ‘Rotary legge’, dedicata agli autori locali. Sono stati il garbo, l’amabile conversare e, soprattutto, la passione con cui l’ospite della conviviale dello scorso 26 gennaio racconta del proprio scrivere (“un dono, un spazio di incredibile libertà”) a conquistare i presenti, tra i quali il presidente di Fondazione per Leggere, Cesare Francesco Nai. Per anni sulle pagine di ‘Magenta Nostra’, mensile della Pro Loco, i racconti di Luisa Busti hanno fatto rivivere luoghi, ambienti, atmosfere e persone del tempo andato. Poi, nel 2011, il primo romanzo, ‘La pergola dell’uva clinta’, cui sono seguiti, nel 2012, ‘Corte Badia’ e, nel 2014, ‘ Perle di fiume’ (ed. La Memoria del Mondo). A questa sorta di trilogia, che copre oltre un secolo della storia della nostra gente, dalle lotte contadine di fine ‘800 ai giorni della Liberazione, si è aggiunto, nel 2015, ‘Come una cometa’. “Libro scaturito dal desiderio di narrare il grande e repentino cambiamento avvenuto dalla fine della seconda guerra mondiale agli Anni del boom economico – informa l’autrice – le cose erano cambiate così in fretta da dare l’idea di uno stravolgimento, la città si espandeva in ogni direzione, mutava il paesaggio, nascevano le fabbriche … per i giovani si delineava un futuro da costruirsi nella libertà e con nuove opportunità”. Ancora belle pagine di vita comune, ma non e mai banale. Pagine in cui la Storia si pone come sfondo, non invadente, del quotidiano. ML Busti ama concentrarsi sul particolare, tratteggia a china e colora il carattere dei personaggi, “che si fanno largo dentro di me e vogliono essere raccontati” e li accoglie con affetto, con umanità e comprensione. Come le precedenti opere, presentate nelle serate Rotariane, anche l’ultima fatica (si fa per dire, poiché per lei scrivere è un piacere) letteraria della Busti verrà donata alle Biblioteche del territorio la prossima primavera. Un plauso all’autrice e all’iniziativa culturale del sodalizio, presieduto da Silvia Minardi, viene da Cesare Nai. “E’ sempre un piacere constatare – afferma – l’esistenza di realtà pronte a condividere la mission della promozione della lettura”. A fine serata, non manca un nuovo spazio di scrittura per la Busti, quando i presenti si mettono in fila con copie del romanzo da autografare (con dedica si intende), rinnovandole sentita ammirazione.

 

loader

banner gero

 
Hotel Excelsior
Via G. Cattaneo, 67 - 20013 Magenta (MI)
Tel. +39 02 94921066 - Fax +39 02 94920244

info@rotarymagenta.it

COOKIE POLICY

© 2021 - Tutti i diritti riservati.
web by SOFOS Italia